Perizia di stima immobiliare: cos’è? Quando si utilizza e a cosa serve?

Comprare una casa, un sogno che hanno molte persone, ma non ci si deve far spingere dall’entusiasmo. Un immobile, piccolo, medio, grande o enorme, rappresenta sempre un investimento economico importante. Anche se troviamo degli appartamenti che costano 20.000 euro, è il caso di capire come mai di questo prezzo.

Il metodo infallibile che vi aiuta è la perizia di stima immobiliare. Le agenzie immobiliari, quando prendono in carico un immobile da affittare o da vendere, eseguono sempre questa valutazione.

La perizia di stima immobiliare è utile soprattutto per la vendita. Nonostante un proprietario sia convinto di avere in mano un immobile che valga milioni di euro, la quotazione di mercato potrebbe farlo ritornare con i piedi per terra. Questo documento, che viene anche redatto in base alle tabelle omi, che sono di competenza dell’Agenzia delle Entrate, è molto importante.

La scheda tecnica di una proprietà

La scheda tecnica di una proprietà, che poi rappresenta anche la perizia di stima immobiliare, viene eseguita prendendo in considerazione:

  • Collocazione dell’immobile
  • Distanza dal centro cittadino
  • Grandezza, cioè metratura
  • Data di costruzione
  • Usura domestica e usura climatica
  • Impianti idraulici
  • Sistema elettrico
  • Impianti di riscaldamento

Oltre a questo, sempre nella perizia di stima immobiliare, si deve considerare:

  • Agibilità
  • Documenti di conferma di struttura immobiliare non abusiva
  • Stato abitativo, cioè se si tratta di un “grezzo”

Solo avendo tutte queste informazioni, che sono da rapportare allo stato immobiliare, si ha il valore economico. A questo si possono aggiungere anche eventuali posti auto privati oppure box e cantine vicine.

Perizia tecnico-estimativa

Per quanto riguarda il lato “tecnico”, esiste anche la perizia tecnico-estimativa.

Essa viene effettuata da un professionista nel settore, come un geometra, architetto o ingegnere edile. Ovviamente, che abbiamo una partita iva attiva e che facciano parte dell’ordine professionale. Una volta che c’è il sopralluogo si inizia a valutare le caratteristiche immobiliari che sono all’interno e all’esterno dell’immobile. A questo si aggiunge una visione più ampia.

Un appartamento che è al centro città, offre molti più vantaggi di una casa che è in periferia. Tuttavia, sempre in questo ambito della perizia di stima immobiliare, si considerano anche gli svantaggi. Sempre in centro si ha difficoltà a trovare parcheggio, ad esempio.

Parlando poi di un contesto condominiale, si devono considerare anche gli svantaggi di non essere proprietari per intero. Un condominio ha delle unità abitative che sono private, ma l’esterno e le aree in comuni, sono appunto “comuni”. In questo caso si deve considerare proprio le eventuali spese che tutti devono sostenere per una manutenzione e tutela della struttura “comune”.

Perché è necessaria

State cercando di comprare casa, ma i prezzi sono realmente molto “strani”. Alcuni sono bassissimi e altri altissimi. Le persone che stanno per acquistare casa devono far effettuare una perizia di stima immobiliare e anche una perizia tecnico-estimativa. Facilmente si può essere ingannati e attratti da un prezzo “goloso”.

Tuttavia, una volta comprato l’immobile, si possono avere diverse brutte sorprese. Magari si scopre che l’impianto di riscaldamento è scadente. Si potrebbe notare che le tubature idrauliche non funzionano. Meglio non rischiare perché, per ristrutturare o “ammodernare” casa, le spese potrebbero essere altissime.