I tipi più comuni di umidità da risalita e da infiltrazione

Il fenomeno delle formazioni di umidità all’interno di una casa, o in qualsiasi altra struttura immobiliare, è molto diffuso, anche se spesso viene sottovalutato e non trattato correttamente.

Talvolta, umidità e condensa possono essere dovute a situazioni temporanee, come avviene ad esempio in bagno quando si utilizza a lungo l’acqua calda della doccia, o in cucina a causa del vapore rilasciato dai cibi in cottura. Di solito in questi casi è sufficiente migliorare l’aerazione dell’ambiente con una ventola o un deumidificatore per risolvere completamente il problema.

Diversamente, l’umidità può essere dovuta alla temperatura e al clima esterni o ad una scarsa circolazione dell’aria e può essere ugualmente contrastata migliorando la climatizzazione.

Esistono però alcune situazioni in cui la causa di un ambiente abitativo molto umido non deriva semplicemente dal comportamento di chi lo abita o dal clima, ma deve essere ricercata nella struttura stessa dell’immobile.

In questi casi si parla di umidità da risalita, di condensa o di infiltrazioni, ed è necessario ricorrere all’intervento di un’impresa specializzata al fine di individuare la causa precisa dell’umidità e studiare il rimedio più indicato.

Yume srl è un’azienda specializzata negli interventi di consolidamento e microiniezione per contrastare le infiltrazioni e la formazione di umidità in una struttura immobiliare, in modo tale da garantire un eccellente isolamento termico ed evitare il degrado dell’intonaco.

Le più comuni situazioni di umidità in una casa

L’umidità in un ambiente domestico può essere dovuta a diverse cause, per questo, prima di procedere con le operazioni di consolidamento, è necessario esaminare l’ambiente con attenzione per procedere con il metodo adeguato.

·         Umidità da risalita: è dovuta alle fondamenta non sufficientemente impermeabilizzate. L’acqua, naturalmente presente nel terreno, risale verso le pareti e i sali minerali formano le caratteristiche macchie di umidità, arrivando a corrodere e sfaldare l’intonaco e i materiali da costruzione. È un fenomeno molto frequente e più accentuato dove le pareti appaiono molto porose.

·         Umidità igroscopica: l’umidità igroscopica è causata dai sali minerali che si trovano nei materiali da costruzione e, nel corso del tempo, emergono in superficie, provocando macchie evidenti e spesso corrodendo intonaco e rivestimento esterno.

·         Condensa: la condensa è spesso responsabile delle classiche macchie di muffa che si formano sulle pareti e sul soffitto. È un fenomeno molto frequente, soprattutto in inverno, e si verifica in quei punti dell’edificio che favoriscono la condensazione dell’umidità presente nell’aria, dovuta alla differenza tra la temperatura interna e le infiltrazioni di aria più fredda provenienti dall’esterno.

·         Umidità da infiltrazione: l’umidità da infiltrazione può avere diverse cause e non è da confondersi con l’umidità da risalita. Si verifica generalmente sulle pareti dei piani seminterrati o rialzati a contatto con l’acqua presente nel terreno, sui soffitti di prefabbricati e box esposti esternamente alla pioggia o a seguito della rottura di tubature idrauliche. Escludendo i problemi alle tubature, negli altri casi la ragione è una non corretta impermeabilizzazione della struttura.

Come risolvere il problema delle formazioni di umidità

Quando si notano macchie di umidità e condensa sulle pareti e sul soffitto della casa o del box, si raccomanda di evitare i rimedi fai da te e l’applicazione di prodotti deumidificanti, che impediscono la corretta traspirazione delle pareti senza risolvere il problema. In tutti questi casi è importante verificare le caratteristiche dell’ambiente, sia interno che esterno, al fine di individuare l’esatta causa delle formazioni di umidità e procedere di conseguenza.

Le soluzioni per bloccare le infiltrazioni d’acqua e recuperare le strutture compromesse vengono decise in relazione alla natura stessa del problema e sono costituite da tecniche diverse:

  • Iniezioni in resina idroreattiva, resina epossidica e materiali minerali;
  • Microiniezioni in resina o materiali minerali;
  • Sigillatura di soffitti e solai con resine idroespansive;
  • Consolidamento di pareti e strutture compromesse dall’umidità.

Utilizzando il metodo ideale è possibile eliminare il problema dell’umidità su pareti e soffitto, ma anche prevenirne l’ulteriore formazione e migliorare la climatizzazione dell’ambiente.