Integratori per dimagrire, funzionano davvero?

Negli ultimi anni abbiamo assistito alla diffusione degli integratori dietetici, delle pillole da assumere tutti i giorni che dovrebbero aiutarci a dimagrire. Tuttavia i pareri dei medici a riguardo sono contrastanti, infatti se da un lato c’è chi dice che siano un supporto importante per perdere peso, dall’altro alcuni esperti ne denunciano la loro inutilità. Ma qual è la verità sugli integratori alimentari?

Integratori dimagranti: cosa sono e come funzionano

Gli integratori per dimagrire sono dei composti sintetici, venduti da aziende specializzate nell’integrazione alimentare e utilizzati da chi vuole perdere peso rapidamente. Ovviamente non esiste lo stesso controllo medico riservato ai comuni farmaci, che invece devono sottostare a rigide regole e protocolli nazionali e internazionali.

Si tratta di pillole realizzate con sostanze di origine naturale, che sfruttano delle proprietà tipiche di alcune piante e frutti per stimolare la capacità naturale del nostro organismo di bruciare i grassi in eccesso. Ad esempio gli integratori alimentari per perdere peso possono contenere estratti di caffeina, tè verde, garcinia cambogia, pepe e altre sostanze del genere.

Se inserite in un’alimentazione sana ed equilibrata, all’interno di uno stile di vita attivo e sportivo, questi rimedi possono realmente aumentare l’assorbimento delle calorie e velocizzare la perdita di peso corporeo. Allo stesso tempo non sono delle soluzioni miracolose per il dimagrimento, poiché da soli non sono in grado di ridurre il peso in quanto offrono solamente un sostegno aggiuntivo.

Pareri medici sugli integratori alimentari

L’assunzione di integratori alimentari per dimagrire o per altri scopi dovrebbe sempre passare per una consulta medica. Secondo gli esperti del Ministero della Salute in condizioni normali non è necessario utilizzare supporti di tipo artificiale, in quanto basta seguire un’alimentazione variata e ricca di frutta, verdura e cereali integrali.

Le indicazioni dei medici prevedono la possibilità dell’uso di integratori alimentari soltanto per correggere effettive mancanze di alcune vitamine e Sali minerali importanti per l’organismo, specialmente durante diete ipocaloriche utilizzate per perdere peso. Allo stesso tempo consigliano di rivolgersi sempre a un medico specializzato, soprattutto quando non si gode di buona salute, si seguono trattamenti a base di farmaci e le assunzioni riguardano persone potenzialmente a rischio come bambini e donne in gravidanza.

Inoltre è sconsigliato l’utilizzo prolungato degli integratori, mentre è accettato per periodi brevi e alternati da alcune settimane di pausa. Altrettanto vale per i dosaggi, che non dovrebbero mai superare quelli indicati dalle aziende produttrici o dal proprio medico nutrizionista. Anche la scelta dell’integratore deve prendere in considerazione il tipo di attività sportiva svolta, la propria dieta alimentare e le caratteristiche psicosomatiche di ogni individuo.

Come dimagrire veramente con gli integratori

Per perdere peso esiste un’unica strada da percorrere, un metodo difficile ma funzionale che permette di dimagrire realmente. La soluzione consiste nel ridurre le calorie assunte ogni giorno, creando un deficit calorico, accelerando il metabolismo con l’attività fisica e lo sport. Soltanto in questo modo è possibile dimagrire, ottenendo risultati duraturi e facili da mantenere anche dopo la prima fase di perdita di peso.

Quindi se una persona ha un fabbisogno calorico giornaliero di 2200 calorie, per perdere peso dovrà sia ridurre tale valore, assumendo da 1800 a 2000 calorie al giorno, sia dedicarsi attivamente ad attività sportive per almeno 3 volte la settimana. Soltanto in questo scenario è possibile inserire gli integratori alimentari dimagranti, che possono sicuramente stimolare tale processo e velocizzare il metabolismo e migliorare la bruciatura dei grassi da parte del nostro corpo.

Come scegliere gli integratori per dimagrire giusti

Nonostante si tratti di rimedi che non prevedono la prescrizione di un medico, è consigliabile acquistare integratori alimentari soltanto tramite un nutrizionista qualificato, uno specialista che attraverso esami e valutazioni professionali possa prescrivere una dieta equilibrata, da accompagnare eventualmente con integratori e altri composti.

La scelta infatti è completamente personale, perciò bisogna sapere esattamente quali sono le sostanze di cui il nostro corpo ha realmente bisogno, quando e quanto assumerle e come inserirle correttamente nella dieta. Inoltre è importante sottoporsi ad analisi per le intolleranze e le allergie, evitare dosaggi eccessivi e controllare che non siano presenti sostanze potenzialmente dannose per l’organismo.

Gli integratori dimagranti funzionano davvero?

La risposta a questa domanda è quindi dipende. Gli integratori da soli non possono assolutamente far dimagrire, tuttavia sono in grado di coadiuvare un’alimentazione ipocalorica e uno stile di vita sano e attivo. Perciò sebbene gli integratori non facciano perdere peso direttamente, in realtà possono migliorare la capacità brucia grassi del nostro organismo, rendendo l’interno processo più efficiente e rapido.

Prima di acquistarli però è importante rivolgersi a un nutrizionista o al proprio medico di famiglia, per assumere soltanto prodotti di qualità e sostanze compatibili con la propria situazione medica, evitando qualsiasi problema di allergie, irritazioni e intolleranze. Purtroppo la strada per la perdita di peso è lunga e difficile, perciò non bisogna cercare il prodotto miracoloso ma utilizzare gli integratori alimentari semplicemente come supporto.

Comments are closed.