Category Archives: Hobby e sport

Il Turing Phone, lo smartphone più sicuro che mai

turing phone 2In America lo hanno già ribattezzato «il telefono anti Fbi». Si chiama, Turing Phone in onore di Alan Turing, il crittografo e matematico inglese considerato il padre dell’informatica dell’intelligenza artificiale.

Fu Turing, infatti, ad inventare la macchina per decifrare i messaggi in codice che i tedeschi si scambiavano durante la seconda guerra mondiale.

Il contenuto di questo telefono è crittografato, addirittura, con un sistema di cifratura militare anti hacker. Il Turing Phone offre, inoltre, una e-mail tutta sua e persino un social network non intercettabile.

Anche le telefonate tra due Turing Phone non possono essere spiate o ascoltate nemmeno dalla polizia. Non è un caso che il lancio pubblicitario del telefono avvenga proprio adesso, dopo il clamore per la vicenda dell’iPhone usato dai terroristi in California, violato dall’Fbi contro il volere di Apple. Situazione a mio avviso discutibile: se neanche le forze dell’ordine potranno visionare i contenuti dei cellulari come verranno svolte le prossime indagini?

E’ il caso, in questo periodo storico, di essere così blindati anche nell’ipotesi terrorismo?

Come faranno i nostri eroi a scoprire i piani dei cattivi senza l’accesso ai loro dispositivi?

Per adesso sembra che in pochi si pongano queste domande.

Le prevendite dello smartphone in questione hanno fatto il tutto esaurito: 10 mila pezzi da 870 dollari hanno trovato un acquirente che riceverà il telefono agli inizi di giugno.

Il cellulare è impermeabile e può essere usato persino durante un’immersione, lo schermo touch protetto  da Gorilla Glass 4 non si rompe e non si graffia, la scocca è in Liquidmorphium, una lega di metallo più dura di titanio e acciaio.

Sembra più una macchina da guerra che un telefono.

Dybala decide Juventus-Milan, bianconeri verso il gruppo di testa

dybala-juventusQuella vista allo Juventus Stadium tra la squadra di Allegri e il Milan non è stata una partita spettacolare, ma alla fine i bianconeri sono riusciti a strappare i tre punti grazie ad una meravigliosa giocata di Dybala, che sta prendendo sempre più il posto di Tevez nel cuore dei suoi tifosi.

L’attaccante argentino, dopo un inizio di stagione non particolarmente brillante (Allegri lo teneva spesso in panchina), sta pian piano riuscendo ad ambientarsi sempre di più alla Juventus: probabilmente, i tanti soldi spesi dai bianconeri per il suo cartellino (circa 40 milioni versati nelle casse del Palermo di Zamparini) hanno condizionato il rendimento di questo giocatore, che tutto sommato è ancora giovane (è un classe ’93), ma che comunque ha tutti i numeri e il talento per poter diventare un vero e proprio fuoriclasse.

Eppure in pochi avrebbero creduto in lui, soprattutto l’anno passato in Serie B con la maglia del Palermo, in cui non ha particolarmente brillato, anzi: in quella stagione, infatti, l’argentino ha collezionato 28 presenze, mettendo a segno solamente 5 goal.

Ma la vera e propria esplosione è giunta l’anno scorsa, sempre tra le fila della squadra di Zamparini, con la quale ha messo a segno 13 reti (la maggior parte nella prima parte di stagione) in 34 partite.

Da quel momento tantissime squadre, sia in Italia che all’estero, hanno messo gli occhi su di lui, che alla fine ha deciso di accettare quella della Juventus, prendendo così il testimone del connazionale Tevez.

Ma Dybala non ha attirato su di sé solo l’interesse da parte dei club, ma è stato conteso anche dalla Nazionale italiana (la nonna materna era italiana e gli ha consentito anche di ottenere la nostra cittadinanza), con Conte che ha fatto di tutto per convincerlo a sposare la causa azzurra. Ma al cuore non si comanda e alla fine Paulo ha deciso di rispondere alla convocazione della Nazionale argentina, avvenuta per la prima volta nel settembre del 2015.

Insomma, la partita di sabato ha visto esplodere una nuova stella del calcio e chissà mai che in futuro magari possa seguire le orme di suoi connazionali in questo momento ben più famosi….