Category Archives: Economia e finanza

Cessione del quinto ad Ancona: qual è il miglior prestito?

Non è sempre facile ottenere un prestito personale tradizionale quando si ha la necessità di ottenere un finanziamento per cifre abbastanza importanti: l’istituto erogante non si accontenta delle garanzie, non si possiedono tutti i requisiti oppure le condizioni proposte sono semplicemente poco convenienti; è diverso il discorso per la cessione del quinto, un prestito che le banche e le finanziarie concedono più facilmente ai dipendenti a tempo indeterminato e ai pensionati; vediamo come scoprire qual è il miglior prestito con cessione del quinto ad Ancona. Continue reading

Prestiti personali Pubblica Amministrazione

Le condizioni offerte da banche e finanziare per i prestiti che vengono concessi dipendono anche da chi è il richiedente: se questi è un dipendente della Pubblica Amministrazione, l’erogazione del finanziamento sarà più semplice e non è da escludere che i tassi applicati siano leggermente più bassi rispetto a quelli che verrebbero proposti (ad esempio) ad un lavoratore autonomo; inoltre ci sono dei prestiti personali per i dipendenti della Pubblica Amministrazione erogati dall’Inps: cerchiamo di fare una panoramica completa sulle soluzioni disponibili grazie alle informazioni presenti su prestito dipendenti k e altre fonti disponibili sul web. Continue reading

Opinioni Conto Generali: commenti degli utenti

La Generali è stata senza dubbio una delle prime banche nate sull’onda della diffusione del web e dei servizi di banking online. Oggi sembra comunque tener fronte all’elevata concorrenza grazie anche ai molteplici ed innovativi servizi che offre ai suoi clienti. Scopriamo quali sono i pro e i contro dei vari conti che un utente semplicemente tramite il web può aprire e quali sono soprattutto le opinioni e i commenti che sui vari forum si leggono in relazione a Banca Generali. Continue reading

Anticipo pensionistico per donne con figli a carico

Dopo un autunno di fuoco in proposito della riforma delle pensioni, in queste prime settimane del 2017 la situazione risulta più chiara e delineata. Vediamo di seguito quali sono le novità, i dettagli della riforma, come funziona l’anticipo pensionistico per le donne madri con i figli a carico, la cosiddetta opzione donna e la pensione anticipata contributiva per maternità. Continue reading

Conto corrente online Unicredit

Con questo articolo si vuole fornire una panoramica sul conto corrente offerto da Unicredit, in particolare i suoi costi ed i servizi offerti. Il conto corrente offerto dall’istituto di Piazza Gae Aulenti viene denominato ” My Genius”. Questo è un conto ampiamente personalizzabile attraverso l’inserimento graduale di modulo predefiniti ai quali è abbinato un canone fisso. Continue reading

Import Svizzera, delude il market mover di luglio

Svizzera bandieraRiuscire ad orientarsi all’interno del trading online è un’operazione che, per via di nuove dinamiche o di situazioni imponderabili, diventa sempre più articolata. I benefici ottenibili mediante le sue operazioni, che si tratti di CFD, opzioni binarie o Forex, sono sott gli occhi di tutti; tuttavia, per poterli raggiungere, occorre un’attenta conoscenza dello strumento che si decide di impiegare, altrimenti il rischio di dilapidare tutto in pochissimo tempo può rivelarsi a dir poco concreto. Detto ciò, è bene ricordare che ci sono numerosissime vie per poter disporre di un aggiornamento continuo, e certosino, sui principali andamenti del mercato, e le cui valutazioni riescono ad indirizzare verso un asset piuttosto che un altro.

Calendario economico, un vantaggio per un trading online a regola d’arte

Una di queste è rappresentato dal calendario economico, una sorta di memorandum temporale che si può trovare gratuitamente sul web grazie a portali specializzati come ilcorsivoquotidiano e diversi altri broker e siti, utile per osservare rialzi e ribassi percentuali delle principali valutazioni economico-finanziarie. Insomma, un elenco in continua evoluzione che consente di approntare qualsivoglia tipologia di strategia in maniera efficace e produttiva. Inoltre, grazie ad esso, si possono approfondire molteplici aspetti del trading online (come la periodicità dei cambiamenti statistici, o la durata di un trend positivo o negativo) affinché il proprio fiuto per gli affari sia in grado di raggiungere vette di eccellenza da autentico esperto del settore.

Import Svizzera, rendimenti sotto le attese

Uno degli indicatori più interessanti dell’ultimo periodo forniti dal suddetto calendario economico, è il report sull’indice dei prezzi alla produzione e all’import della Svizzera, il quale delude le attese del passato recente indirizzando investimenti pubblici e privati verso altri lidi. Nello specifico, i prezzi alla produzione aggregati all’import segnano un ribasso dello 0,1% rispetto all’anno scorso, mentre le attese degli analisti andavano al di là dello 0,2% complice anche il trend abbastanza positivo degli ultimi mesi. Il market mover in tal senso, quindi, si mostra alquanto deficitario, e complica la considerazione del bacino elvetico per transazioni dall’elevato coefficiente di rendimento.

Ad ogni modo, oltre al calendario economico, ci sono anche i broker online, vere e proprie piattaforme di intermediazione finanziaria capaci di veicolare ogni forma di investimento economico, dal più piccolo al più grande, senza alcun pericolo di sorta. Un approdo sicuro per effettuare del buon trading e portarsi a casa qualche bella somma di denaro.

Come iscriversi a PayPal

Google Play aggiornamento PayPal graficaPayPal è un pratico servizio di trasferimento elettronico del denaro, con il quale si possono inviare e ricevere degli importi in tempo reale sfruttando le reti internet. Gli utenti iscritti possono così trasferire del denaro dal proprio account verso quello di un altra persona inserendo solamente l’indirizzo email del destinatario, ed il gioco è fatto. Diversamente da un bonifico bancario, non sarà necessario fornire ulteriori informazioni, come i codici IBAN, il nominativo del titolare del conto o la causale dell’operazione. Gli importi depositati nel conto personale di PayPal potranno essere successivamente versati sui conti correnti associati all’account, un’opzione che richiede alcuni giorni lavorativi e che non prevede trattenute. Ma come aprire un account con PayPal?

Niente di più facile: occorre collegarsi con il sito ufficiale paypal.com (si verrà automaticamente indirizzati alla versione in lingua italiana), per poi cliccare sul pulsante blu “registrati” situato in alto a destra. Si accede così ad una schermata dove si può scegliere tra l’attivazione di un conto business o uno personale; scegliendo quest’ultima soluzione, occorre solamente inserire un indirizzo email personale da associare all’account (successivamente se ne potranno aggiungere altri) e la password. Una volta attivato il conto, si potranno associare ad esso i dati delle carte di credito, di debito o prepagate (comprese quelle senza IBAN, come la PostePay); dai conti di queste carte si potrà alimentare l’account PayPal, o, viceversa, da questo si potranno trasferire le somme di denaro verso le carte e i conti.

Inserendo nome utente e password, si potrà consultare l’account così creato da internet, visualizzando lo storico delle operazioni, dei prelievi e delle somme ricevute. Tutte queste operazioni possono essere effettuate anche grazie all’applicazione per smartphone, dal quale si potranno disporre trasferimenti di denaro con pochi e rapidi gesti delle dita. Sebbene gran parte delle operazioni sia gratuita, è bene sapere che, ricevendo un pagamento da un conto corrente “classico” (e non PayPal), il sito tratterrà una somma di circa il 4% sull’importo ricevuto. Il sistema di PayPal è quindi vantaggioso per trasferire somme di denaro tra utenti dello stesso servizio, ma potrebbe presentare dei costi aggiuntivi in caso di utilizzo come nell’esempio illustrato.

Fonte: recensione PayPal di Social2tech

Le donne potranno continuare ad andare in pensione prima?

Lavoro Donna Binocolo

Potranno le italiane andare in pensione prima dei 66 anni? Sui social network e tramite appelli al governo, migliaia di donne chiedono di prorogare la possibilità di lasciare il lavoro a 57 anni, a fronte di un taglio dell’assegno.

Grazie alla legge Fornero, dal 2018 andranno tutti in pensione a 66 anni e 7 mesi. Anche le donne.

Con il sistema retributivo la pensione si calcola in base agli stipendi degli ultimi anni, con quello contributivo, invece, si considerano tutti i contributi versati durante il corso della vita.

Per chi ha i contributi ma ha raggiunto l’età nel 2016, nulla è possibile e da qui la richiesta di proroga.

Un nuovo decreto ha appena stabilito che chi maturerà il requisito anagrafico richiesto entro fine 2018 potrà, negli ultimi anni di lavoro, chiedere l’opzione di un part-time con l’azienda al 40-60% dello stipendio. In questo modo la giornata di lavoro sarà più breve ma i contributi verranno versati per intero. Questo tipo di contratto è riservato ai dipendenti privati.

In questi giorni si parla anche di altri provvedimenti sulle pensioni previsti per il 2017.

Dovrebbe scattare la pensione anticipata, intono ai 62-63 anni di età, rinunciando all’8-10% dell’assegno.

Potrebbe cambiare il meccanismo della reversibilità: non verrebbe più concessa in automatico ma in base al reddito Isee e di chi ne è beneficiario.

Inoltre, il presidente Renzi ha promesso altri 80 euro in più al mese per le pensioni minime, il cui importo per quest’anno sarà 501 euro.

I bonus e le tipologie di account nel trading online

Opzioni binarie gratisAncor prima di cimentarsi con le piattaforme di trading online, siano esse dedicate al Forex, ai CFD o alle opzioni binarie, occorrerà iniziare dalle basi, ossia scegliere un broker, selezionare un account, versare il deposito e, eventualmente, accedere al bonus promesso dalla piattaforma.

Il primo passo per un trading sicuro consiste nell’affidarsi alla società giusta. In questo caso, sarà fondamentale reperire informazioni circa le licenze possedute dal broker, che sono in grado di garantire la sua correttezza nei confronti degli utenti. Inversamente, si consiglia di girare alla larga dalle piattaforme prive di certificazioni, in quanto potrebbero riservare spiacevoli sorprese, come ad esempio al momento dei prelievi delle somme guadagnate per via di costi di commissione nascosti.

Una volta selezionato il broker che appare più affidabile, efficiente e adatto al proprio profilo di trader, si dovrà scegliere di solito la tipologia di account da attivare. Alcuni broker propongono una vasta varietà di conti, ognuno con caratteristiche ben definite e servizi esclusivi crescenti a seconda dell’entità del deposito versato, come la qualità dell’assistenza, la percentuale di bonus di benvenuto, il materiale didattico fornito e i segnali di trading gratuiti. Altre piattaforme possono anche non proporre alcuna distinzione negli account, mentre altre ancora mettono a disposizione un conto base ed uno per titolari di depositi più consistenti. In base alle diverse esigenze, si potrà quindi decidere di attivare una precisa tipologia di account: se ad esempio non si è interessati ai bonus ed agli optional, ma solo ad un conto dal deposito minimo basso, si potranno scegliere broker che offrono account a partire da 100 o addirittura 10 euro, una soluzione non rara nel settore delle opzioni binarie. Un trader che volesse invece dedicarsi al Forex in maniera professionale potrà affidarsi a piattaforme più tecniche, che offrono dei servizi avanzati in termini di analisi tecnica e strumenti grafici a fronte di depositi minimi non inferiori ai 500 euro.

Un altro punto da considerare sarà quello dei bonus: sono numerose le piattaforme di trading on line (approfondisci qui il discorso) che cercano di attirare nuovi clienti promettendo loro premi di benvenuto piuttosto generosi, pari anche al 100% del primo deposito. Prima di accettare ad occhi chiusi queste offerte, si consiglia sempre di leggere le condizioni della proposta, in quanto si potrebbe scoprire che il premio è vincolato a termini particolari i cui dettagli non vengono di solito illustrati chiaramente nella promozione.

Fase Toro per Euro Stoxx 50 nel mese di aprile 2016

Europafahne [ (c) www.BilderBox.com, Erwin Wodicka, Siedlerzeile 3, A-4062 Thening, Tel. + 43 676 5103678.Verwendung nur gegen HONORAR, BELEG,URHEBERVERMERK und den AGBs auf bilderbox.com](in an im auf aus als and beim mit einer einem eines * & der die das . ), Erdteil, Erdteile, Erweiterung, EU, EU-Erweiterung, EU-Osterweiterung, euorpaeische, Euroland, Europa, Europaeische Union, europaeischen, europaeischer, europaeisches, europäisch, europäische, Europäische Union, europäischer, europäisches, europäsichen, Eurozone, Geografie, geografisch, Geographie, geographisch, Kontinent, Kontinente, Banner, Begriffe, Eu Fahne, EU Flagge, EU-Fahne, EU-Flagge, Eurobanner, Europa Flagge, Europa-Fahne, Europabanner, Europafahne, Europafahnen, Europaflagge, Example, Flaggen, Illustration, Symbol, Symbol Foto, Symbol Fotos, Symbol Photo, Symbol Photos, Symbol-Foto, Symbol-Fotos, Symbol-Photo, Symbol-Photos, Symbolabbildung, Symbolabbildungen, Symbolaufnahme, Symbolaufnahmen, Symbolbild, Symbolbilder, Symbolbildern, Symbole, Symbolen, Symbolfoto, Symbolfotos, Symbolisch, Symbolische, Symbolischen, Symbolischer, Symbolisches, Symbolphoto, Symbolphotos, Europa-Emblem, Europa-Embleme, Europaemblem, Sternenkranz

Euro Stoxx50 (associato alla sigla STOXX50E nei mercati borsistici) è uno degli indici più autorevoli delle Borse del vecchio continente: comprende 50 tra le società quotate nei mercati europei dotate di maggiore liquidità, per cui, dall’analisi del suo andamento, si può capire molto circa lo stato di salute dell’economia dei paesi della zona euro. Le componenti del paniere comprendono infatti i principali titoli tedeschi, italiani, francesi e spagnoli, includendo anche realtà produttive dai Paesi Bassi e dalla Finlandia, come la Nokia.

Osservando i dati storici dell’indice nel corso degli ultimi 12 mesi, si nota un crollo delle quotazioni durante l’estate del 2015, a seguito dell’esplosione della bolla speculativa cinese e di tensioni nei mercati globali. Se a luglio si raggiungeva il valore massimo superiore ai 3700, le turbolenze estive hanno ridimensionato le quotazioni che sono quindi scese addirittura sotto la soglia dei 3000 a settembre. A novembre si registrava nuovamente un’impennata verso quota 3500, ma gli entusiasmi sono stati subito smorzati da un ulteriore calo invernale che ha fatto precipitare le quotazioni sotto i 2700. Le cause di questa fase “orso” vanno attribuite alle ripercussioni sui mercati mondiali del prezzo del greggio, in continuo calo in quel periodo, e alle poco promettenti prospettive di crescita economica di Cina, Europa e Stati Uniti. Ma ora qualcosa sta cambiando.

Dal mese di marzo, l’indice della Borsa internazionale (ecco spiegato come funziona l’investimento online in titoli) ha fatto registrare dei chiari segnali di ripresa, con un incremento superiore al 2% nel mese di marzo ed un’attuale crescita del 4% mostrata fin qui nel mese di aprile. Per alcuni analisti si tratta di una normale fase ciclica seguente ai forti cali dei mesi precedenti, per altri osservatori il periodo rialzista di queste settimana poggia su variabili macroeconomiche sia regionali che globali: il greggio sta recuperando valore, le quotazioni di Wall Street sono in rialzo e le imprese europee stanno facendo registrare delle buone prestazioni, in seguito alle iniezioni di liquidità della Banca Centrale, finalizzate a stimolare ulteriormente il sistema creditizio a famiglie e PMI. Tutto questo si è tradotto nel superamento della quota di 3100 punti, anche se è presto per dire se l’indice potrà salire ai valori della primavera scorsa, vista la crescita disomogenea delle economie europee.