Autofatture elettroniche: come funziona e tutto quello che occorre sapere

Autofatture elettroniche

I controlli sono stati velocizzati grazie alle nuove tecnologie e ai sistemi adottati direttamente dall’Agenzia delle Entrate. La fattura elettronica è entrata in vigore già nel 2019, ed ha gettato immediatamente il panico tra i tanti imprenditori e PMI, che non sapevano come funzionasse.

Oggi sta diventando sempre più controllata perché è obbligatorio proporre una fatturazione elettronica. Infatti è bene che chiunque consegni ed esegua ancora delle fatture a mano, le vada a proporre in forma elettronica.

L’autofattura è un documento che viene emesso dal venditore rivolto al cliente, ma può anche accadere l’inverso. Attualmente c’è ancora una soglia di tolleranza, per riuscire a garantire un passaggio “sano” a tutte le partite iva.

Tuttavia si sottolinea che si deve iniziare a fare il passaggio alle autofatture elettroniche per non incorrere in sanzioni future.

Le autofatture elettroniche, sono facili da fare?

Il timore sulle fatture e autofatture elettroniche è quella di capire se è semplice da fare ed auto-gestibile.

La buona notizia è che sono facilissime da fare e tutti le possiamo compilare in modo da fare da soli la trasmissione di questo tipo di documento legale.

Ci sono anche molti programmi, totalmente gratuiti, di gestione della propria contabilità finanziaria per la partita iva interessata. La fattura elettronica è uguale a quella che si compila in manuale, infatti esistono anche diversi modelli.

La diversità è che essa viene trasmessa, senza intermediari, al cliente tramite Pec. In questo modo si va ad avere la sicurezza di un invio legale. Inoltre è tracciabile tramite l’utilizzo del programma in Pec.

Legittimare le vendite

Il motivo per cui c’è una richiesta crescente di adeguarsi all’auto fatturazione elettronica è quello di velocizzare i controlli. Inoltre si riesce ad avere una maggiore trasparenza delle vendite e degli acquisti.

In caso ci sono delle partite iva che ancora effettuano la fattura in manuale oppure questi non hanno ricevuto una fattura per un acquisto, hanno un vantaggio in più. Vale a dire quello di poter eseguire un’auto fatturazione per la richiesta della fattura mancante.

Si possono cosi avere e legittimare sia le vendite che anche gli acquisti.

Cose importanti da sapere

Attualmente, in questo 2020, lo Stato ha deciso di essere più “larghi di veduta”, cioè di avere maggiore tolleranza per coloro che ancora non effettuano la fattura elettronica.

Solo perché si sta dando spazio ad un adeguamento per coloro che sono stati in difficoltà a causa del lockdown. Esiste comunque il problema che a gennaio 2021 si deve fare questo passaggio.

I rischi sono quelli di avere improvvisamente dei controlli della documentazione oltre anche ad avere sanzioni e moratorie.