Codice Bic: dove si trova, come individuarlo e a cosa serve?

Codice Bic

Oggi è facilissimo trasferire il proprio denaro da un conto all’altro. Possiamo recuperare denaro attraverso uno sportello bancomat oppure anche con dei bonifici e pagamenti online.

Tuttavia vi siete mai chiesti come sia possibile avere questo servizio in tempo reale? La tecnologia ha dato un grande supporto rendendo più semplici e facili anche questi passaggi di denaro.

In passato, per un bonifico, occorrevano settimane e settimane prima di arrivare ad avere il denaro. Oggi si deve aspettare appena qualche giorno.

Il sistema studiato è quello di codici numerici e di sigle che identificano sia l’ente bancario, alla filiale di competenza e al numero identificativo del conto corrente.

Un codice importantissimo è il codice Bic. Spesso viene confuso con il codice Swift o viene anche chiamato: codice Swift Bic.

Differenze tra codice Swift e Bic

Per capire le differenze tra i due codici, spieghiamo che il Bic è la sigla di “business Identifier Code”.

Si parla di un codice standardizzato che è internazionale e diretto dall’ente di controllo commerciale. I settori finanziari cercano di avere una identificazione dei trasferimenti che effettuano per non avere dei problemi in caso di controlli. Esso è rapportato al codice identificativo della banca dove si trova il conto corrente di un soggetto o società.

In effetti se non ci fosse il codice Bic potrebbero nascere molti problemi.

Al contrario il codice Swift è quello che identifica il codice di telecomunicazioni del trasferimento bancario. Indispensabile per quanto riguarda i trasferimenti internazionali e per la tracciabilità dei passaggi di denaro.

Quindi sono codici similari, ma diversi che poi, all’atto pratico, devono esistere entrambi secondo l’utilizzo del sistema finanziario internazionale che è in uso attualmente.

Come individuarlo

Per individuare il codice Bic prendete la vostra carta di credito o di debito. Ora che l’avete di fronte basta che vediate la sigla numerica sulla parte anteriore. Si parla di una sigla di 10 o 12 cifre.

Alla fine lo abbiamo visto chissà quante volte, ma non sapevamo quale fosse la sua importanza. Lo troviamo anche sui dati identificativi del proprio conto corrente.

A cosa serve esattamente il codice Bic

Come spiegato il codice Bic è necessario per fare il trasferimento di qualsiasi somma di denaro.

Tuttavia è un codice importante per quanto riguarda anche la sicurezza di anticlonazione o di blocco della carta in caso di furto.

Ogni carta di credito o di debito ha poi il codice Bic in rilievo per garantire una buona qualità della carta e anche per non far sbiadire proprio la sigla numerica.