Directa trading: come funziona, identificazione e login, quali sono le piattaforme?

Si tratta di una società di intermediazione finanziaria fondata a Torino nel 1995 con lo scopo di permettere agli investitori privati di acquistare e vendere azioni attraverso un PC a costi ridotti.

Come funziona?

Solo nel 1996 la società diventa ufficialmente il primo broker telematico italiano, grazie a un sistema non-internet proprietario. Questo servizio utilizzato da pochi utenti (traders) già all’estero, ha aumentato la propria strategia di mercato in tempi record, occupando il primo posto in Italia e riuscendo a soddisfare le esigenze della vasta clientela.

Il broker è altamente affidabile poiché autorizzato dalla Consob per offrire servizi di intermediazione finanziaria in Italia senza alcun tipo di rischio o frode e la sua clientela è composta da investitori molto attivi. Questi possono operare su internet direttamente sulla borsa di Milano per la negoziazione di azioni, titoli a reddito fisso e derivati.

Come altra opzione si può negoziare sulle borse estere, mercato FOREX, Francoforte, NASDAQ. Sono tutti mercati dove la società offre la possibilità di compravendita in cambio del pagamento di una tantum.

Il sistema è stato concepito in modo semplice per permettere alla piattaforma di essere leggera da utilizzare su qualsiasi computer oppure di essere usata direttamente su internet. La sua piattaforma è costituita da strumenti di “push e pull” in grado di rispondere alle esigenze dei traders più attivi.

Al suo interno è possibile trovare: il multibook con le quotazioni e i grafici dei titoli; la flashboard per fare operazioni in modo veloce; il flashbook che permette di operare fino a un max di 10 titoli con un solo click; e un grafico java sempre aggiornato in tempo reale.

Quali sono le piattaforme?

Il broker ha sviluppato delle piattaforme gratuite per gestire il mercato di compravendita, ognuna con caratteristiche diverse. Sono tutte disponibili sul mercato e in costante aggiornamento per arricchirne le funzionalità. Essendo varie piattaforme unite tra di loro, basta aprire un solo account per poterle utilizzare tramite un conto reale:

  • Dlite è la più semplice poiché funziona su qualsiasi dispositivo che si connetta a pc, tablet o smarphone, senza scaricare un software.
  • Darwin 2.0 è la piattaforma rivolta ai più esperti e risulta la più all’avanguardia.
  • Per coloro i quali preferiscono utilizzare il cellulare, è stata concepita una piattaforma che può essere utilizzata anche su smartphone. Ciò è stato possibile grazie a un app scaricabile dall’App Store, in grado di connettersi a tutti i mercati finanziari ad alta velocità.
  • Traderlink Visual Trader è un software per l’analisi tecnica, che necessita d’installazione sul proprio computer dopo il download. Tutti gli altri strumenti, sono piattaforme che non necessitano di installazione e possono essere utilizzate su sistemi operativi Apple, Windows e Linux.

Indentificazione e login

Per chi fosse interessato a fare trading online occorre aprire un account, registrarsi ed effettuare l’identificazione/login mediante i propri dati identificativi: nome utente e password. Le tipologie di conto disponibili sono:

  • diretto: per operare su un conto intestato al soggetto che intende svolgere l’attività di trading. Zero spese di mantenimento conto e canone di attivazione;
  • indiretto: permette di mantenere titoli e fondi esterni intestati al proprietario del conto. Ha un solo vincolo: deve essere aperto e mantenuto presso delle banche convenzionate;
  • conto FX: tipologia riservata ai trader più esperti.