Come scegliere l’attrezzatura per un’escursione in montagna

Se d’estate preferisci un’escursione in montagna per fare trekking tra boschi e vallate piuttosto che sdraiarti al sole in riva al mare, avrai bisogno dell’attrezzatura giusta per addentrarti nella natura in tutta tranquillità. Ci sono degli accessori di cui non puoi fare a meno per vivere le tue giornate in montagna in comfort e sicurezza.

Attrezzatura indispensabile per un’escursione in montagna

Quando fai un’escursione in montagna devi andare ben equipaggiato, se ti servono dei consigli sui migliori accessori da acquistare visita il sito rewild.it, troverai tanti spunti interessanti per gite nella natura, campeggi, sport e vacanze.

É fondamentale acquistare un buono zaino, che deve avere spallacci rinforzati, molte tasche dove riporre in modo ordinato tutti gli oggetti e un ingombro contenuto, per poterti muovere agevolmente. Non riempirlo in modo eccessivo ma scegli gli oggetti giusti che ti torneranno utili in vaie circostanze, come il repentino cambio di tempo atmosferico, che in montagna è all’ordine del giorno, o qualche infortunio.

Gli accessori indispensabili da mettere nel tuo bagaglio sono:

  • Coltellino svizzero: scegli quello con un gancio portachiavi da attaccare alla cintura così da averlo sempre a portata di mano. Una lama in montagna è spesso utile per recidere rami, corde o altro; nei modelli più completi, però, oltre al coltello sono “nascosti” all’interno interno un gran numero di utensili.
  • Bussola: è molto importante per non perdere la strada quando esci dal sentiero battuto, in alternativa si può impiegare un GPS che, però, potrebbe essere inutile se non riceve il segnale.
  • Cartina della zona da visitare: meglio se custodita in un involucro impermeabile, per evitare che si sciupi in condizioni di maltempo; in ogni caso, evita di percorrere strade a te sconosciute quando il navigatore del cellulare non funziona.
  • Bastoni in alluminio o in altri materiali tecnici: scegli quelli pieghevoli così che, quando necessario, potranno essere messi via; si vendono a coppia e agevolano la percorrenza di terreni scoscesi, creando un appiglio momentaneo.
  • Fischietto: serve per richiamare l’attenzione in una situazione di emergenza, in quanto il suo suono è molto forte si sente ad ampie distanze.
  • Kit di pronto soccorso: porta sempre con te cerotti, garze, disinfettante e antidolorifici che ti permetteranno di far fronte a qualsiasi tipo di emergenza prima di recarti da un medico.
  • Borraccia: le riserve d’acqua sono fondamentale per reidratarsi durante le lunghe ore di marcia.
  • Power bank per ricaricare il cellulare: prolunga l’autonomia di uno strumento fondamentale per chiamare i soccorsi in caso di pericolo o da usare come GPS.

Abbigliamento consigliato per un’escursione in montagna

Quando fai un’escursione in montagna meglio non lasciare al caso nemmeno l’abbigliamento. Hai bisogno di vestiti comodi: anche se la temperatura è calda, meglio preferire quelli che coprono le braccia e le gambe per proteggere gli arti da eventuali piante urticanti o punture d’insetti.

Un capo d’abbigliamento da cui non si può prescindere, per evitare infortuni, sono le scarpe apposite: ci sono i modelli bassi o alti, questi ultimi immobilizzando la caviglia impediscono d’incorrere in distorsioni o storte e quindi sono più indicati per chi non è esperto di trekking; tutte le calzature vengono realizzate con una stoffa impermeabile, così da tenere il piede asciutto anche se si guadano i ruscelli, mentre la suola presenta delle tacchettature per aumentare il grip sulla terra e sulle rocce.

Non può mancare mai un cappello per proteggere la testa dai caldi raggi del sole quando la vegetazione si dirada e fa largo ad ampie radure prive di alberi. Lo stesso discorso vale per gli occhiali da sole, che proteggono gli occhi dai raggi UV.