La vera storia della sorella di Mozart

All’interno del panorama musicale tutti quanti ricordano le imprese e le opere realizzate dal musicista di successo Wolfgang Amadeus Mozart. Ma che cosa si sa sulla storia della sorella maggiore del musicista? Sono in molti ad aver paragonato, nel corso degli anni, il talento di Maria Anna Mozart a quello del fratello considerandolo di gran lunga superiore. Cerchiamo di approfondire insieme la vera storia della sorella di Mozart nei prossimi paragrafi.

Wolfgang Amadeus Mozart

Wolfgang Amadeus Mozart viene ricordato odiernamente come uno dei musicisti più talentuosi dell’intera storia musicale. Mozart viene annoverato tra i talenti più giovani e rinomati in grado di comporre le proprie opere alla sola età di 5 anni. Il suo talento precoce lo ha portato alla realizzazione di opere da camera, sinfonie, musica sacra, fino ad essere definito come il compositore più universale della storia musicale dell’Occidente, ribattezzato Grove Dictionary. 

Wolfgang Amadeus Mozart si svincolò dalla servitù feudale per intraprendere una carriera professionale da musicista in proprio, entrando a far parte dei massimi esponenti del classicismo musicale del Settecento. Insieme ai colleghi Franz Joseph Haydn e Ludwig van Beethoven, Mozart viene inserito nella triade della letteratura musicologica. 

Ma che cosa si conosce invece sulla storia della sorella maggiore del compositore, Maria Anna Mozart? In molti ritengono che il talento della donna sia stato inibito a causa dell’educazione femminile dell’epoca, superando di gran lunga quello del fratello.

Maria Anna Mozart: la sorella del compositore

Maria Anna Mozart, sorella maggiore del talentuoso Wolfgang Amadeus Mozart, possedeva il medesimo talento musicale mostrato dal fratello all’epoca della sua ascesa. La rigida educazione del periodo, soprattutto nei confronti delle donne, gli impedì di dedicarsi al mondo della musica per concentrarsi invece sull’arte del cucito e sulla ricerca di un consorte.

Durante l’infanzia i due fratelli si esibirono spesso insieme in tour per l’Europa, mentre Maria Anna Mozart si serviva del soprannome “Nannerl”, conquistando l’attenzione dei critici. Il padre dei ragazzi decise per di sacrificare il talento e l’abilità di Maria Anna Mozart per investire tutto sul fratello minore Wolfgang Amadeus Mozart, approdato in seguito al successo.

La carriera musicale di Maria Anna Mozart venne così interrotta all’età di 18 anni per concentrarsi sui doveri e le responsabilità delle donne del periodo. La sorella di Mozart è rimasta a lungo nell’ombra, dimenticata dall’impatto del successo conquistato dal fratello, nonostante un talento innato paragonato al pari, talvolta superiore, a quello dello stesso Wolfgang Amadeus Mozart.