MadBid, Aste Online: si tratta di una truffa?

Sempre più spesso si sente parlare di siti online specifici basati sull’acquisto di beni attraverso le aste pubbliche, proprio come MadBid. Ma di che cosa si tratta nello specifico? Realtà come MadBid attraggono un continuo via vai di investitori tramite la pubblicazione di aste pubbliche al ribasso, sotto la possibilità di un acquisto finale a prezzo ridotto rispetto a quello integrato all’interno del listino originario. Molte di queste realtà rappresenta tuttavia una vera e propria truffa ideata appositamente per incrementare il proprio guadagno a discapito degli utenti.

Come funziona il sito di Aste pubbliche MadBid

Il sito web MadBid rappresenta odiernamente una delle realtà basate sull’acquisto di beni ad un prezzo al ribasso tramite l’aggiudicazione dell’acquisto dibattuto all’asta. Il grande successo di MadBid ha portato ad un incremento di adesioni da parte degli utenti di tutto il mondo, portando spesso alla luce anche diverse polemiche legate alla polita interna del sito stesso. 

MadBid integra al suo interno le medesime caratteristiche di un comune sito basato sul gioco d’azzardo, dimostratosi spesso in passato responsabile della perdita di ingenti somme di denaro ai danni degli investitori. Per poter accedere al sito e alle aste messe a disposizione da MadBid si richiede una registrazione obbligatoria dell’utente, sotto compilazione di tutti i dati personali necessari compreso il numero di telefono personale. Oltre al recapito telefonico ciascun utente investitore dovrà provvedere al successivo acquisto dei crediti suddivisi in 10, 12 centesimi ciascuno.

In questo caso i crediti si rivelano necessari ai fini delle varie puntate all’interno delle aste pubbliche, cercando di conquistare il bene rilanciando le proprie offerte sulla base dei partecipanti complessivi in grado di raggiungere anche le migliaia di persone in pochi minuti. Proprio come avviene nelle aste pubbliche tradizioni anche su MadBid l’investitore che avrà puntato una somma di crediti maggiori rispetto alla concorrenza potrà conquistare a tutti gli effetti l’acquisto.

MadBid: perché si tratta di una truffa?

Il sito online basato sulle aste pubbliche MadBid è stato etichettato come una truffa dalla quale tenersi alla larga, chiuso più volte e riaperto nonostante i controlli da parte della Polizia Tributaria. Ogni nuovo rilancio basato sui crediti vanta somme di denaro comprese tra i 40 e i 90 centesimi, estese per i migliaia di utenti partecipanti nello stesso arco di tempo, arrivando a guadagnare somme pari a 80 mila euro in pochi minuti.

MadBid si riserva inoltre, come riportato all’interno dei termini e delle condizioni interne, di provvedere alla modificazione e alla chiusura di un’asta pubblica in qualsiasi momento, avvalendosi dell’esercizio di revoca del bene posta in vendita, senza risarcire gli utenti delle somme perdute.