Linfa di Betulla: le proprietà benefiche

La Linfa di Betulla viene ricavata dal taglio di determinati tronchi d’albero in direzione della zona di esposizione a Sud, in relazione alle diverse proprietà benefiche integrate a favore dell’organismo. La Linfa di Betulla si dimostra un potente purificante  rigenerante naturale in riferimento all’eliminazione delle tossine, nonché un valido aiuto alimentare nei regimi ipocalorici a contrasto contro gli inestetismi della cellulite.

Linfa di Betulla: caratteristiche della pianta 

La Betulla appartiene al genere specifico della famiglia delle Betulacee, comprendenti oltre 40 diverse specie, ad origine e habitat dell’emisfero boreale presentandosi in alberi e arbusti in grado di raggiungere fino ai 30 metri di altezza, integrando un fogliame caduco di colorazione tendente al giallo. La Betulla italiana si contraddistingue per la colorazione chiara del tronco, dal quale si estrae la linfa comunemente acquistabile presso le erboristerie odierne.

Dal taglio del tronco viene ricavata la Linfa di Betulla particolarmente sfruttata come un rimedio naturale a contrasto di determinati disturbi ed inestetismi della cute, spesso diluita in aggiunta di altri ingredienti come il miele assunta per via orale.

Linfa di Betulla: proprietà terapeutiche

La Linfa di Betulla viene utilizzata come un rimedio naturale particolarmente efficace in direzione di determinati disturbi, sfruttando la specie dell’Arco Alpino Betula Pendula, una tipologia in grado di resistere ai condizionamenti climatici più rigidi sfidando altezze fino a 200 metri. Oltre alla lavorazione del legno in campo degli arredi domestici la Betulla viene sfruttata a livello erboristico sotto gli impieghi delle foglie, della corteccia, delle gemme e della linfa.

Le foglie e le gemme della pianta risultano particolarmente ricche di flavonoidi, vitamina C, ossidi sesquiterpenici, tannini, oli essenziali, saponine, mentre l’assunzione di Linfa di Betulla viene associata a diverse proprietà benefiche in direzione dell’organismo tra cui un’azione depurativa dalle tossine in eccesso, un’azione diuretica, un’azione antisettica e antinfiammatoria, andando a stimolare la diuresi e le funzionalità dell’apparato urinario, intervenendo contro i livello di colesterolo LDL presente nel sangue.

La Linfa di Betulla interviene anche a livello cardiovascolare, agendo direttamente contro l’ipertensione e la formazione di calcoli renali, dimostrandosi efficace contro mal di gola, catarro, stati influenzali, tosse, arrossamenti della cute, prevenendo l’occlusione di vene e arterie, stimolando la microcircolazione degli arti, agendo contro i dolori muscolari, il ristagno di liquidi e i gonfiori, a scoperta più recente intervenendo contro gli inestetismi della cellulite.

La Linfa di Betulla potrà essere assunta sotto forma di tisane, infusi e decotti tramite acquisto presso le erboristerie specializzate, in due dosaggi giornalieri,  senza presentare particolari controindicazioni se non in caso di ipersensibilità e allergie alle proprietà della pianta stessa.