Diamanti da investimento: caratteristiche e quotazione

Una delle pietre preziose maggiormente ricercate dopo l’Oro è sicuramente il Diamante, compre la versione da investimento che si differenzia rispetto al classico gioiello tradizionale. Quando si parla di Diamante da investimento occorrerà possedere in merito tutte le dovute conoscenze e approfondimenti al fine di non lasciarsi ingannare dalle imitazioni.

Diamanti da investimento: caratteristiche e differenze rispetto ai gioielli

In campo investimenti economici il Diamante si differenzia rispetto alla versione dei comuni gioielli, seppur si tratti anche in questo caso di oggetti di estremo valore a seconda delle lavorazioni. Il Diamante da investimento non presenta difatti alcuna lavorazione aggiuntiva di rifinitura, presentandosi allo stato ‘grezzo’ naturale sotto valutazioni differenti a seconda della personalizzazione.

I Diamanti da investimento dovranno presentare una certificazione di garanzia della materia preziosa a conferma della provenienza e delle qualità tecniche. Gli investitori alle prime armi potrebbero facilmente confondere la materia preziosa dei Diamanti con gli zirconi, mentre risulta importante tenere sempre a mente l’impossibilità di poter acquistare i Diamanti da investimento presso le comuni gioiellerie.

Rispetto alle classiche pietre preziose i Diamanti da investimento non presentano alcuna forma di lavorazione, limitandosi alla sola tipologia di taglio allo stato grezzo, sotto una valutazione economica differente in riferimento alla quotazione di mercato presente in Borsa. Il valore economico dei Diamanti da investimento subirà di conseguenza variazioni di quotazione a seconda del taglio, la tipologia di colorazione e la caratura dello stesso.

La caratura del Diamante da investimento andrà ad influire sul valore del costo, indicando l’eventuale presenza di lavorazioni oppure lo stato puro grezzo, incrementando o abbassando il proprio indice di mercato. La caratura del Diamante da investimento presenta le medesime proprietà di quella dell’Oro, mentre a definire ampiezza, lunghezza e dimensioni totali della pietra preziosa sarà invece il taglio eseguito.

La colorazione del Diamante da investimento sarà basata sul grado di trasparenza, dovendo presentare una maggiore luce riflessa in presenza di un’illuminazione dal punto di vista del valore economico. Maggiore si dimostrerà la capacità di riflesso e  superiore potrà essere la valutazione economica della pietra.

Quotazione dei Diamanti da investimento

I Diamanti da investimento potranno essere acquistati anche presso gli istituti bancari, mentre la quotazione sul valore potrà essere visionata quotidianamente sui siti web specifici collegati con gli indici della Borsa.

Un Diamante da investimento da 0,50 carati potrà valere fino a 5 mila euro sul mercato, mentre una pietra da 1 carato sarà valutata all’incirca 16 mila euro a seconda del peso, mentre i diamanti più piccoli da 0,40 carati non supereranno qualche decina di euro.