Come risparmiare sulla spesa alimentare 

La spesa è una delle voci più importanti sul bilancio di una famiglia, specialmente se si è in più di due. Nutrirsi bene e in modo variegato è importante, ma fare attenzione al risparmio senza pregiudicare la qualità della nutrizione è possibile. Basta sfruttare qualche trucco e qualche attenzione per riuscirci.

Vediamo qualche trucco per risparmiare sulla spesa senza rinunciare a mangiare bene.

  1. Non fare la spesa da affamati. Fare la spesa quando non si ha mangiato espone alle voglie alimentari.
  2. Fai una lista della spesa e rispettala sempre. Non farti tentare dai fuori-programma; beninteso, se trovi della carne da congelare ad un prezzo strepitoso, potrebbe essere il caso di approfittarne, ma non cedere su altri prodotti.
  3. Porta le buste della spesa da casa. Può sembrare un consiglio sciocco, ma ti permette di risparmiare, ed anche di avere un minor impatto sull’ambiente. Se una busta media costa circa 10 centesimi, alla fine dell’anno avrai speso circa 30 euro. Senza contare che neppure l’assunto “Le uso per lo sporco” può andare, dato che costa molto meno acquistarle al supermercato.
  4. Prepara i pasti guardando alle offerte. Negli ultimi anni c’è una maggiore sensibilità circa lo spreco alimentare; moltissimi supermercati aderiscono ad iniziative come quelle di mettere a metà prezzo prodotti di alta qualità e magari costosi nei due-tre giorni prima della scadenza. Approfittane, e cerca di impostare i pasti e la spesa tenendo conto delle offerte imperdibili. Fate attenzione però, perché non sempre le promozioni sono molto convenienti, a volte si tratta solamente di una apparenza. Senza contare che non ha senso acquistare prodotti perché a basso prezzo se si sa che rischiano di finire nella spazzatura.
  5. Guardate sempre al prezzo al kg o al litro e non a quello finale. Spesso la confezione sembra più grande di quello che in realtà è.
  6. Non comprare prodotti già pronti. Pizze surgelate, patate cotte, verdura pronta da spadellare, primi piatti già pronti all’uso… il prezzo al kg è esorbitante, la quantità di imballaggi estrema, e sono spesso prodotti pieni di conservanti e coloranti. Molto meglio preparare cibo da sè ed al massimo congelarlo.
  7. La frutta e la verdura di stagione… conviene davvero? Frutta e verdura al supermercato spesso costano di più.
    Invece spesso al mercato è possibile risparmiare, anche acquistando direttamente dai piccoli coltivatori. In questo modo si può risparmiare e acquistare prodotti di qualità.
  8. I prodotti sfusi costano di meno. Acquistate le pesche, le banane e l’altra frutta e verdura da sfusi e pagherete di meno.

Comments are closed.