Le sigarette elettroniche: pro e contro

Le sigarette elettroniche sono state una delle grandi novità in materia di fumo e assunzione di nicotina. Hanno rivoluzionato in toto il modo di assumere nicotina, promettendo vantaggi anche dal punto di vista della salute. Con sempre più consumatori, le sigarette elettroniche sono quindi un prodotto interessante da studiare, anche dal punto di vista dei pro e dei contro al loro utilizzo.

I vantaggi delle sigarette elettroniche

Infatti, come specificato su www.atuttosvapo.net, si ritiene comunemente che le sigarette elettroniche siano molto meno dannose delle sigarette classiche, in quanto non creano combustione e neppure fumo con catrame o monossido di carbonio. Cerchiamo quindi di capire i pro ed i contro di questo prodotto. Sicuramente fra i lati positivi delle sigarette elettroniche dobbiamo annoverare il fatto che abbiano aiutato a smettere di fumare migliaia di persone in tutto il mondo.

L’uso di sigarette elettroniche è riuscito a convertire dal fumo di sigaretta ad un modo di assumere nicotina meno pericoloso tantissime persone, qualificandosi quindi come uno strumento utile per smettere del tutto di usare sigarette o almeno per passare ad uno strumento meno dannoso. Nonostante non ci siano sufficienti studi per affermare incontrovertibilmente che le sigarette elettroniche non siano dannose, possiamo sicuramente sostenere che sono meno dannose delle sigarette classiche. Infatti le sigarette elettroniche non producono combustione e quindi catrame, e neppure le altre sostanze velenose e tossiche del fumo di sigaretta.

Le sigarette elettroniche possono essere utilizzate in più contesti dove, invece, le ‘bionde’ sono vietate, come in alcuni luoghi chiusi al pubblico (sempre che il gestore o la legge, di volta in volta, lo consentano).

Gli svantaggi

Dal punto di vista dei contro, possiamo affermare che le sigarette elettroniche hanno anche attirato verso il fumo tanti giovani consumatori (e quindi non solo adulti che vogliono smettere di fumare) e che possono dare la percezione, errata, di una totale mancanza di pericoli connessa al loro uso. Infatti sembra che solo negli Stati Uniti moltissimi studenti del liceo sono passati alle sigarette elettroniche.

Le sigarette elettroniche non sempre pongono al riparo dal rischio della nicotina, dato che diversi liquidi delle e-cig possono contenere questa sostanza che non fa bene al corpo, e che secondo l’OMS potrebbe essere in grado di potenziare un tumore già presente o di promuovere malattie neurodegenerative e danni al sistema neurale dei bimbi e dei feti, se inalata da donne in gravidanza. Inoltre, i liquidi delle sigarette elettroniche contengono sostanze chimiche che non sono sempre chiare: il glicole propilenico per esempio è irritante per occhi e sistema respiratorio. Anche formaldeide e acroleina sono presenti nelle e-cig.

Comments are closed.