La migliore sigaretta elettronica in commercio

In questo articolo analizziamo quella che a nostro avviso risulta essere la migliore sigaretta elettronica attualmente in commercio, ringraziamo la collaborazione di sfumacchiando.it per le informazioni fornite.

Qual’è la migliore in circolazione?

La sigaretta elettronica ThorVap 60W IBOX TC è un prodotto realizzato con materiali di qualità, per garantire un’elevata quantità di vapore. Ha una forma classica e, una volta montata, presenta dimensioni contenute. Appartiene alla categoria box mod, perchè costituita da una “scatola”, contenente la batteria, a cui si collega l’atomizzatore (tank), che serve per scaldare il liquido della sigaretta elettronica, presente nella cartuccia, e vaporizzarlo. Inoltre, è componibile e personalizzabile con pezzi diversi, grazie all’attacco universale.

Il corpo batteria è rivestito di metallo ed è piuttosto robusto. Lateralmente è posto uno schermo OLED ad alta definizione, efficiente e facile da usare, che consente di valutare il livello e la durata della batteria, la resistenza del serbatoio Vape ed il consumo in watt e volt. L’atomizzatore è costruito completamente in acciaio inox e vetro ed ha una capacità di 2 ml di liquido. È formato da un boccaglio largo (drip tip), che può essere smontato per la pulizia e, se necessario, sostituito.

Inoltre, è costituito dal serbatoio del liquido, a cui si accede svitando il tappo superiore del tank, dove si trovano delle fessure predisposte per un comodo e facile riempimento (per evitare perdite di liquido, si consiglia di usare un quantitativo inferiore al 70% della capacità del serbatorio). Una volta versato il liquido, si consiglia di agitare l’atomizzatore e di lasciar riposare per 5 minuti, per far si che il liquido sia assorbito dallo stoppino di cotone, onde evitare che il vaping abbia un gusto di bruciato. Le prese d’aria, poste sul tank, consentono di regolare l’aria da far entrare durante lo svampaggio, in base al gusto del fumatore.

Le caratteristiche

La box si accende con 5 click consecutivi sul tasto fire e si spegne con altrettanti click. La caratteristica principale della ThorVap 60W consiste nella doppia modalità di funzionamento, che consente di scegliere il livello di potenza, in un intervallo che va da 7W a 60W, e di temperatura, al nichel (212°F – 600°F) o al titanio (100°C – 315°C), per personalizzare al meglio l’esperienza del vaping. Cliccando 3 volte sul tasto fire, si passa dai watt ai volt e viceversa, mentre utilizzando i tasti + e – si può aumentare o diminuire la potenza o la temperatura.

La Resistenza (coil) misura 0,3 ohm. È costituita da un filetto metallico che ha lo scopo di riscaldare il liquido presente all’interno dell’atomizzatore e di portarlo ad ebollizione, per produrre vapore e incanalarlo attraverso il condotto di aerazione apposito. La resistenza dev’essere sostituita periodicamente. Di norma ha una durata di circa 1-3 settimane, a seconda della frequenza con cui viene usata la sigaretta elettronica. Grazie alle indicazioni dello schermo OLED, è possibile sapere con precisione quando cambiarla.

La batteria da 2200mAh è incorporata ed ha una durata di circa un giorno, ma varia in base all’uso. Per la ricarica, basta collegare il cavo in dotazione con un alimentatore per smartphone, o con qualsiasi altra fonte USB.

La sigaretta elettronica ThorVap 60W viene venduta in kit, il quale comprende il box mod, contenente la batteria ricaricabile e pronta all’uso, il serbatoio del tank, un atomizzatore di riserva, il cavo di ricarica USB con uscita micro, senza presa a muro, il vetro serbatoio di ricambio, una coil da 0,3 ohm e l’anello in vetro borosilicato di ricambio per l’atomizzatore. Non è incluso il liquido per riempire il serbatoio.

Comments are closed.