Conviene seminare aglio in fasi di luna calante o crescente?

Da secoli è noto che gli agricoltori o i potenziali tali, per ricevere dal proprio terreno la resa migliore, lanciano sguardi quotidiani al nostro satellite naturale. Consultare i calendari con le varie fasi lunari è un consiglio sempre ben accetto da coloro i quali desiderano seminare, raccogliere o innestare con giudizio e oculatezza. Nel presente articolo ci occupiamo dell’aglio e, nello specifico, dei suggerimenti circa la fase lunare migliore per la semina.

Informazioni preliminari per la semina dell’aglio

Con una bustina di semi di aglio alla mano, occorrerà in prima istanza comprendere quali sono le condizioni che più si accordano con la specie di nostro interesse. Gli agricoltori con maggior esperienza consigliano sempre per la semina dell’aglio, un clima più asciutto e temperato alla cui base si trova un terreno sciolto, ben drenato così da lasciar scorrere l’acqua in maniera rapida, e ricco di sostanze organiche e calcaree.

I più esperti consigliano inoltre di avvicendare ogni 3 o 4 anni il terreno su cui seminare con lo scopo di evitare eventuali malattie. Per migliorare la resa, si suggerisce di consociare la coltivazione con altri ortaggi quali tipologie di insalate, ravanelli, cavoli, carote, finocchi, sedano o consimili. Per quanto concerne la riproduzione, è bene sapere che questa avviene mediante bulbilli o spicchi.

Ad ogni modo, passiamo ora a rispondere al quesito posto in titolo: conviene seminare l’aglio nelle fasi di luna calante o crescente?

Semina dell’aglio: quando, come, fasi lunari

Tendenzialmente, il periodo più indicato per seminare le varie specie di aglio riguarda i seguenti mesi: fra ottobre e novembre e fra gennaio e marzo. I bulbilli cui accennavamo sopra dovranno essere posti sotto 6 o 7 centimetri e deposti a distanza di circa 30 centimetri ognuno. La raccolta è invece preferibile nei mesi più caldi, fra giugno e luglio solitamente, nel momento in cui le foglie sono del tutto secche.

E per quanto riguarda la luna? Ecco, i pareri concordano nel consigliare la semina nel primo quarto della luna crescente, periodo che, stando a quanto riferito, in precedenza finisce per indicare nel 2017 le seguenti fasi di semina consigliata: dal 28 gennaio all’11 febbraio, dal 26 febbraio al 12 marzo, dal 19 ottobre al 4 novembre e dal 18 novembre al 3 dicembre.

In proposito della raccolta e dei trapianti, il discorso sarà allora contrario. Effettuare tali operazioni rimane il consiglio più o meno unanime che va interessare la coltivazione dell’aglio e, stando a quanto anticipato, risulterà nei seguenti intervalli: dal 9 al 24 giugno e dal 9 al 22 luglio 2017.

Comments are closed.